Contattaci           

       

 

“Wokovu” è una parola swahili che significa “salvezza”. Tramite l’educazione, la Pro‑Provincia missionaria del Congo sta contribuendo alla salvezza di oltre 6.000 bambini ed adolescenti.

Il complesso scolastico Wokovu

 

La Pro-Provincia congolese ha eretto un complesso scolastico salvatoriano nel distretto Bel Air, a Lubumbashi, avvalendosi dell’ampio terreno intorno al noviziato. Nel quartiere di Bel Air risiedono oltre 60.000 persone di cui oltre la metà sono bambini al di sotto dei 15 anni di età. Le infrastrutture educative sono lacunose e, laddove esistono, spesso di scarsa qualità. Onde dare una risposta alle continue richieste da parte delle famiglie di investire nel settore educativo, i Salvatoriani hanno aperto prima, nel 2009, una scuola materna, e successivamente, tre anni dopo, una scuola primaria la cui capienza è raddoppiata nel 2014. Attualmente circa 600 bambini frequentano la scuola materna e quasi 950 la scuola primaria. Nel corso dell’ultimo anno è stata portata a termine la costruzione della prima fase della nuova scuola secondaria di indirizzo tecnico, con il supporto di SOFIA a Roma e sotto la direzione dell’ufficio congolese di SOFIA. Il 6 settembre 2017, con l’inaugurazione del nuovo anno scolastico al complesso scolastico Wokovu 175 ragazzi hanno cominciato a frequentare il nuovo edificio composto di 9 aule.

L’istituto tecnico Wokovu

Perché una scuola secondaria di indirizzo tecnico? Prima dell’effettivo inizio della raccolta fondi, due esperti indipendenti hanno condotto un’analisi dei bisogni in merito all’istruzione secondaria nell’area in questione, i cui risultati parlano da soli:

• si constata l’urgenza di creare più posti di educazione secondaria;

• si fa più pressante la necessità di mettere l’accento sull’istruzione tecnica onde venire incontro al crescente fabbisogno di tecnologia e alla trasformazione della società in questo senso – il problema a monte va cercato nell’insufficienza dell’educazione tecnica nella R.D.C. in generale, e nella Provincia di Katanga in particolare;

• in linea con la politica ufficiale del governo, i Salvatoriani desiderano adoperarsi per una crescente iscrizione di studentesse, particolarmente nel settore dell’istruzione tecnica.

In considerazione delle reali necessità sociali nella città di Lubumbashi e nei dintorni è stato deciso di offrire un’istruzione specializzata nelle materie di: informatica, elettricità (per diventare elettricisti) ed elettronica (per diventare tecnici elettronici). I risultati attesi di questo progetto saranno:

• la valorizzazione ed il miglioramento delle competenze tecniche dei giovani;

• il potenziamento delle infrastrutture e delle tecnologie;

• la creazione di opportunità di lavoro per donne;

• un impatto concreto sulla società, nel senso di una più giusta distribuzione dei redditi;

• in generale, un contributo alla crescita economica.

I Salvatoriani negli ultimi 8 anni hanno mostrato nel quartiere di Bel Air di avere una comprovata esperienza in ambito educativo, con una valutazione di tutto rispetto dell’istruzione prescolare e primaria offerta dalla Pro‑Provincia. L’integrazione del ciclo completo con un ramo di scolarizzazione secondaria quindi non è altro che il proseguimento logico delle attività pregresse.

Pianificazione ed implementazione del progetto

 

Per l’edificazione della completa infrastruttura della scuola secondaria sono previsti 5 anni e tre fasi. Nel mese di settembre 2017 è stata completata la prima fase che è consistita nella costruzione e nell’allestimento di un edificio con 9 aule, avvenuta nei tempi e con il budget previsti.

Le due seguenti fasi contemplano l’edificazione e l’arredamento

• di un ulteriore edificio con 5 aule,

• del complesso amministrativo, che comprenderà anche una biblioteca ed un laboratorio informatico,

• dell’auditorium del complesso scolastico.

L’auditorium verrà utilizzato da tutte le scuole che si trovano nel complesso Wokovu nonché per attività extrascolastiche e per l’organizzazione di eventi (di tipo sociale, religioso e civico). Grazie al suo forte impatto sull’istruzione di migliaia di giovani e utilizzando le strutture dell’auditorium per i più svariati tipi di incontri, la comunità salvatoriana a Bel Air godrà di notevole visibilità e disporrà di uno strumento che contribuirà al miglioramento della vita dell’intero quartiere.

Attività precedenti nel Paese

Sin dagli esordi della missione salvatoriana nel Congo nel 1954 i nostri membri sono stati attivi in ambito scolastico-educazionale. A ogni singola missione ed a ciascuna comunità sono annesse rispettivamente una scuola primaria e una secondaria, o comunque i missionari e parroci prestanti servizio nell’area sono almeno coinvolti nella gestione e supervisione delle scuole. La missione delle scuole salvatoriane è quella di fornire un’educazione di qualità facilitando in tal modo l’integrazione armoniosa nella società circostante. È con tale approccio olistico che noi Salvatoriani speriamo di mettere le giovani generazioni congolesi in condizione di stimolare la trasformazione socioeconomica del loro Paese.

Nella metropoli di Lubumbashi e dintorni, il complesso scolastico Wokovu non è una realtà isolata: in effetti, i Salvatoriani ultimamente si sono attivati in modo particolare per aumentare il numero di scuole sotto la loro guida. Ulteriori scuole sono in costruzione nelle periferie di Lubumbashi per venire incontro all’esigenza di poter accogliere un maggiore numero di alunni. Con il supporto di SOFIA nella stesura di progetti e nella raccolta fondi, la Pro‑Provincia ha allestito e/o ampliato di recente

• la scuola secondaria P. Jordan a Kashamata, ad integrazione della scuola primaria già esistente;

• la scuola secondaria S. Christophe presso la parrocchia di S. Abraham a Kilobelobe;

• la scuola primaria Mkombozi a Golf Maïsha.

 

L’amministrazione delle scuole

 

Ciascuna delle scuole salvatoriane dispone di una commissione di gestione composta dal direttore degli studi, dal direttore finanziario, dal tesoriere e da un rappresentante degli insegnanti. A livello di Pro‑Provincia, una Commissione Scolastica Salvatoriana svolge un ruolo importante come organo di gestione. Ispirata alla visione salvatoriana di educazione, tale Commissione si occupa di vari aspetti relativi alle scuole e propone delle soluzioni e linee guida in merito alla gestione degli istituti scolastici. I suoi membri sono

• il Comitato Esecutivo (composto da: superiore provinciale, presidente della Commissione Scolastica Salvatoriana, tesoriere provinciale, direttore salvatoriano di SOFIA Congo);

• i direttori degli studi di ciascuna delle scuole;

• i presidi e coordinatori degli insegnanti delle scuole;

• i rappresentanti del collegio dei professori;

• il personale amministrativo.

Sostenibilità

 

Nonostante l’incerta situazione socio-economica nella R.D.C. e il fatto che il governo congolese non paghi né gli insegnanti né altri componenti dello staff, le scuole Wokovu sono autonome grazie alla loro gestione sobria e non commerciale. Di conseguenza, continuano ad essere bassi i costi operativi e le rette scolastiche; i salari dei professori sono appropriati e vengono pagati regolarmente, a garanzia dell’elevata qualità dell’insegnamento. Allo scopo di poter coprire oneri finanziari straordinari è stato creato un fondo particolare per tutte le scuole gestite dai Salvatoriani nella RDC. Si tratta di una specie di fondo di solidarietà, al quale ciascuna delle scuole partecipa con un piccolo contributo annuale per poi poter richiedere assistenza in caso di bisogno.

È un vero piacere osservare un’unità giovane impegnarsi nell’educazione delle giovani generazioni e, in tal modo, non solo costruendo il futuro di una nazione ma anche riuscendo a mettere in pratica, con un apostolato specifico, la missione salvatoriana di far conoscere il Salvatore: “Questa è la vita eterna: che conoscano te, l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo” (Giovanni 17,3). Affinché siano in grado di conoscere, gli individui hanno bisogno di essere formati ed istruiti. Ed è per questo che ci stiamo focalizzando sulla proclamazione in tutti i modi possibili, di cui uno è appunto l’educazione scolastica.

1024IMG4852
1024IMG4858
1024IMG4848
1024IMG4847
1024IMG4840
1024IMG4838
1024IMG4833
1024IMG4821
1024IMG4816
1024IMG4815

 

 

Franciscus Jordan

O

Signore, aiutami, mostrami le strade, senza Te non posso nulla, da Te spero tutto. In Te, O Signore, ho sperato, non sia confuso in eterno.

Salvatoriani nel Mondo

Albania  Australia  Austria  Bielorussia  Belgio  Brasile  Camerun  
Canada  Colombia  Comore Congo  Ecuador  Filippine  
Germania  Guatemala  India  Inghilterra  Irlanda  Italia  
Taiwan  Tanzania  Ucraina  Ungheria  Venezuela